Go to Top

Business plan

COME UTILIZZARE IL BUSINESS PLAN NELL’AMBITO
DEL PASSAGGIO GENERAZIONALE

Il ricambio generazionale rappresenta un momento fortemente critico per le imprese, può essere visto come un’opportunità di sviluppo o può trasformarsi in un incubo. Occorre considerare anche come il livello di competizione sui mercati sia oggi molto più elevato rispetto al passato e come i cambiamenti, che un tempo potevano anche richiedere anni, oggi avvengano molto più velocemente e con maggiore frequenza. Oggi le nuove leve si trovano quindi ad operare in mercati molto più turbolenti e con situazioni completamente diverse rispetto a quelle iniziali; di conseguenza, sono necessari strumenti adeguati per poter competere con successo.
L’inserimento di una nuova figura famigliare in azienda non può quindi essere vista come un’operazione “semplice e priva di rischi”, ma dev’essere considerata invece come un vero e proprio progetto.
Purtroppo, si assiste spesso all’inserimento di figure famigliari, in azienda, in modo assolutamente casuale. Ciò può contribuire ad esacerbare situazioni conflittuali tra genitore e figlio tali da condurre l’azienda verso una posizione di crisi o di stallo.
Vi sono inoltre situazioni in cui il passaggio generazionale si pone come conseguenza di un fatto imprevisto ed imprevedibile.
In ogni caso la programmazione del percorso di inserimento di successori deve essere valutata sempre nel quadro più ampio rappresentato dal disegno strategico per l’intera azienda, dal quale dovrebbe prodursi un documento chiamato Business Plan o Piano Strategico.
L'obbiettivo è di illustrare come l’utilizzo del processo di pianificazione aziendale che sta all’origine del Business Plan, possa essere utilizzato nell’ambito del passaggio generazionale (sia del passaggio imprevisto che di quello perfettamente programmabile).
Il poter disporre di un documento aziendale che definisca chiaramente obbiettivi e responsabilità di ogni soggetto in seno al progetto di passaggio del testimone, è di fondamentale importanza per una roadmap condivisa e di successo, sui cui misurare le performances e le responsabilità, di tutti gli “attori” in campo.
L’utilizzo della metodologia della pianificazione e la conseguente redazione del Business Plan è un sistema che consente all’azienda di delineare il proprio futuro e, contemporaneamente, di programmare l’inserimento e/o la crescita delle nuove generazioni, con l’obbiettivo di garantire la continuità famigliare nella proprietà e nella gestione dell’impresa.
Si tratta di un processo piuttosto articolato che necessita della presenza di risorse esterne qualificate (temporary manager professionisti), che possano svolgere sia il compito della redazione del Piano Strategico, sia il ruolo di “tutor” o “maestro” per le nuove generazioni. Questo ruolo necessita comunque della piena collaborazione dell’imprenditore il cui ruolo è fondamentale per la buona riuscita del progetto.
Solamente con la creazione di un team affiatato è possibile svolgere con successo la missione di ricambio generazionale.

Percorso graf

 

Guarda il video corporate dello Studio Temporary Manager